Smørrebrød ed è subito Copenaghen